Oggensioni #4

Etichette: , ,

Reazioni: 

Oggi il nostro oggensore, ci parla di un oggetto che tutti , prima o poi nella vita, terremo in mano



La Brugola


Quando ero bambino avevo la passione per le collezioni: figurine, francobolli, pacchetti di sigarette, scatole di fiammiferi, protesi dentarie. Collezionavo di tutto con passione e perspicacia, documentandomi sull’origine e le peculiarità di ogni esemplare e partecipando con enfasi ad ogni possibile raduno immaginario.
Mio figlio, che ha otto anni, non dimostra questa mia stessa tendenza, nonostante lo incoraggi di continuo ed abbia acquistato un’arma da fuoco proprio per incoraggiarlo in modo convincente. Il suo armadio è pieno di oggetti che io ho collezionato per lui mentre perdeva tempo con i libri, lo sport e le ragazze, ma ciò non vuol dire che io sia un collezionista a tempo pieno. Per quello dovrei versarmi i contributi per la pensione da collezionista.
Recentemente, riordinando un cassetto che uso per gli attrezzi, le batterie, la cancelleria, le lampadine, le riviste e gli avanzi della cena, ho constatato che a forza di comprare mobili da Ikea ho messo su una collezione niente male di quelle piccole brugole che ti danno con ogni pezzo di arredamento, cosa che ha reso felice mio figlio perché finalmente quel cassetto si chiude.
In Italia la brugola ha questo nome perché il primo a produrla fu l’ingegner Brugola. Lo stesso ingegner Brugola che sposò la dottoressa Reggipetto, inventrice del catetere endovenoso.
La caratteristica della brugola è di avere una sezione esagonale, da qualche parte. Le brugole si riconoscono anche per la loro tipica forma ad “L” o a “dito artritico”.
Le sole brugole che ho provato sono quelle di Ikea, e sono le sole che mi sento di consigliarvi. E posso aggiungere che è del tutto falso il luogo comune secondo il quale tutto quello che compri da Ikea devi costruirtelo da solo, perché le brugole le ho trovate già montate.
Il costo è difficilmente calcolabile in quanto le brugole di Ikea sono in omaggio con i mobili che acquisti, ciò non toglie che incidano in qualche misura sul prezzo finale. Comunque, se proprio vi interessa questo dato, potete farvi ricoverare.
Le brugole di Ikea sono ideali se volete sperimentare come un esagono possa facilmente trasformarsi in un cerchio.
Nel 2010, Lisa Nur Sultan ed Emiliano Masala hanno scritto e messo in scena uno spettacolo intitolato proprio “Brugole”, di cui non sarei mai venuto a conoscenza se non fosse stato per la cassettiera Malmö, alla quale era allegato.

gabbbbro

In gran forma. La dottoressa Reggipetto, inventrice del catetere endovenoso, mi ha steso.

Ma anche altre cose, eh?

Si va be', ma che cazzo di oggetto è la brugola? Che idea fiacca.

Grazie Silas :)

@ cicciovolante: Sei un cazzone. Non per niente l'ho scritta pensando a te.

View Comments