Autunno Tiepido #4

Etichette: , ,

Reazioni: 

Molti italiani hanno trascorso le vacanze a casa. Bloccati dall'emozione per la fine della crisi.
(abulafia)

La stanza è buia, silenziosa. Finestre e tapparelle sono opportunatamente chiuse, la tv è accesa, ma con l'audio disattivato. Cellulare in modalità silenziosa.
Bussano, suonano il campanello, fanno passare alcuni secondi, risuonano, ribussano.
Ed io niente, impassibile, non cedo. Spero solo che non mi venga da starnutire, o da tossire.
Continuo imperterrito a leggere le notizie sul televideo.
Ebbene sì: televideo. Quello dove in sei righe ti raccontano la crisi in Corea, e nelle sei successive l'ultimo flirt di qualche tettona da reality.
I miei amici mi prendono in giro, mi dicono di prendermi internet, che di tettone ne vedrei di più.
Ma io di computer non ci capisco niente, e comunque il notebook che ho visto all'Ipercoop me lo potrò comprare chissà quando. Oramai non costano più niente, mi dicono gli amici. Che coincidenza, niente è proprio quello che ho.
Per adesso devo accontentarmi di questo. Televideo.
Esaurite le pagine di cronaca interna, estera, gossip, sport, meteo, mi butto sulle curiosità. C'è una specie di dossier sulle vacanze degli italiani.
Più di metà degli italiani non ha fatto le vacanze. Alcuni di essi non sono riusciti a sopportare l'idea ed hanno fatto finta di andarci, barricandosi in casa con finestre chiuse e viveri per la sopravvivenza.
Che razza di scemi, penso, ridendo tra me e me, nel silenzioso buio della mia stanza.
Intanto hanno smesso di bussare, mi alzo e vado a sbirciare dalla finestra. La vedo salire in macchina, uscire dal parcheggio e andare via.
La capisco io, la padrona di casa, le devo pur sempre tre mesi di affitto ed è logico che ogni tanto faccia un giro per vedere come me la passo. Ma non posso farci niente, non lavoro da sei mesi, non lavorerò ancora per chissà quanto, sto aspettando l'assegno della Cassa Integrazione dall'Inps, ma nessuno mi dice quando arriverà, se arriverà, a quanto ammonterà.
Intanto ridò luce e aria alla stanza e alzo il volume della televisione, il pericolo è scampato.
Il telegiornale parla del rientro al lavoro per quei pochi italiani che sono stati in vacanza.
Io penso ai quei poveracci che, finalmente, potranno rientrare dalle loro vacanze simulate e tornare a dar luce ed aria alle loro case.

richi selva

Di questo blog mi piace particolarmente il template.

A noi fanno schifo gli autori. Ma non lo dica in giro (o a Capezzone).

Grazie mezzatazza è bello aver lasciato il segno.

E grazie borlafia!

(Stavamo parlando di autori, perché si sente preso in causa). Belli sti colori eh?

Il mio daltonismo mi è d'aiuto: non sono tenuto a commentare i colori.

(avevo inteso autori dei pezzi)

e poi non sono il vero richi selva ma uno che si spaccia per lui

View Comments